Decespugliatrici, trinciatrici, pulitrici, aspiratrici Hymach

Decespugliatrici, trinciatrici, pulitrici, aspiratrici Hymach

Hymach nasce il 23 settembre 1983 sull’esperienza già acquisita nel settore dall’uomo che tuttora la rappresenta, il Cav. Giacinto Ricci, e che da sempre ha creduto nel contatto diretto con il cliente, perché certo che solo così ci si può rendere realmente conto come si possono soddisfare al meglio le reali esigenze operative.

Tanti anni di attività che hanno visto un’azienda aperta al cambiamento e sempre pronta ad accogliere le sfide che le si presentavano. Hymach ha nel suo DNA la caratteristica di fare proprie le esigenze degli utilizzatori che prende come punto di partenza per studiare e realizzare i propri prodotti.

Da sempre infatti lavoriamo non nel ma sul campo della manutenzione e la cura del verde nel senso che facciamo nostre le necessità di chi si occupa di questo tipo di lavori. Un settore in continuo movimento e influenzato da molteplici fattori. Un campo che richiede attività imprescindibili per valorizzare l’ambiente ma che ha visto nel tempo nascere nuove esigenze che l’azienda ha affrontato realizzando prodotti più o meno complessi, a volte anche pezzi unici, con l’obiettivo di mettere in grado il cliente di avere una macchina per la manutenzione e la cura del verde, non solo funzionale, ma altamente produttiva e affidabile.

L’unicità di Hymach sta nella forte esperienza maturata negli anni che traduce continuamente e con coraggio nella realizzazione di nuove macchine per la manutenzione e la cura del verde (l’esempio più eclatante certamente ne è la gamma Herbhy) con l’obiettivo di farle bene.

Un passo dopo l’altro, l’azienda conferma costantemente la posizione nel mercato guadagnata con passione e serietà. Un’azienda vera, fatta di persone che tutti i giorni lavorano con dedizione e condivisione di intenti. Un’azienda che guarda al proprio prodotto e a quello che può offrire. Hymach spicca per lo studio metodico e la qualità dei propri prodotti non volendo apparire migliore della concorrenza ma proponendo concretamente soluzioni alternative in cui crede fermamente. Politica che sicuramente ci ha premiato permettendoci di superare la crisi che purtroppo ha messo in seria difficoltà molte aziende italiane.

Ad oggi la gamma di produzione è decisamente ampia. Dalle tradizionali decespugliatrici a braccio retroportate, che anche quando di fascia bassa rispecchiano le caratteristiche qualitative delle macchine per la manutenzione e la cura del verde di alta gamma, progettate con dovizia di particolari, apprezzate per la qualità dello sfalcio e la durata nel tempo. Passando per le centrali, un binomio che se ben realizzato, ottimizza al massimo l’investimento che gli operatori si trovano ad affrontare.

Per quanto riguarda le attrezzature per usi speciali, Hymach propone gli scavallatori in grado di falciare l’erba fino a ridosso degli ostacoli in presenza delle barriere a bordo strada, di segnaletica o alberature, o le aspiranti per lavori di sfalcio erba e arbusti con raccolta simultanea dei residui di sfalcio o con carico diretto nel cassone di raccolta che trovano applicazione in tutte le situazioni in cui è richiesto di non lasciare residui di sfalcio sul suolo o sulla strada per questioni di sicurezza (es. misure antincendio) e/o paesaggistiche.

Queste macchine per la manutenzione e la cura del verde, come anche le macchine a braccio, sono proposte in diverse versioni per poter essere applicate non solo ai trattori ma ad altri mezzi quali gli autocarri multiuso e i portattrezzi polivalenti.

Non dimentichiamo che, nel 2009, con il boom degli impianti fotovoltaici a terra e simili abbiamo ideato la macchina che ne permette il lavaggio evitando il danneggiamento grazie ad un sistema avanzato di adeguamento della spazzola: Solarclean, nata prima come applicazione per trattori e altri semoventi, e poi come veicolo dedicato semovente radiocomandato.

E proprio questo è stato il precursore dell’attuale portattrezzi multiuso radiocomandato concepito per arrivare in sicurezza in zone difficilmente accessibili o in pendenze che presentano il rischio di ribaltamento del veicolo con uomo a bordo, che abbiamo denominato Herbhy legandolo per assonanza allo sfalcio di erba ma che in realtà è un vero multiuso potendo essere attrezzato con una moltitudine di attrezzature.

Al primo progetto, realizzato agli inizi del 2013, sono in breve tempo seguite diverse versioni, differenziate per potenza e dimensioni per adattarlo alle più svariate attività e condizioni di lavoro. Una gamma che ci ha reso orgogliosi visto l’apprezzamento e la rapida affermazione sul mercato.

Il nostro lavoro continua con passione mettendo d’accordo tradizione e cambiamento, senza perdere di vista i valori cardine che da sempre caratterizzano la nostra azienda, orientati al futuro ma vivendo solidamente nel presente per offrire ai nostri clienti strumenti utili e vantaggiosi alle proprie necessità lavorative.